Descrizione

Frecce Tricolori

DISCORSO DEL PRESIDENTE C.U.A.E – TERNI – LIBORIO LIBORI 
FRECCE TRICOLORI PRATICA 1 Giugno 2015 – Velivolo MB 339


 

Cari Amici, oggi, grazie alla disponibilità concessaci dallo Stato Maggiore dell’Aeronautica, dal Gen.le SANPAOLI dal Comandante FRANCESCO TINAGLI e con la collaborazione del CLUB FRECCE TRICOLORI di Roma, rappresentato dal suo presidente BERNARDINO FIORAVANTI, ci è data la possibilità e la gioia di stare insieme con Le Nostre FRECCE TRICOLORI, fucina di talenti e di tecnologia, nate 55 anni fa rappresenta con orgoglio l’ITALIA in tutto il mondo.

La nostra pattuglia , unica al mondo, compie le sue acrobazie con 10 velivoli, con essa vola nei cieli L’AMOR DI PATRIA è l’espressione più alta di italianità. Porta e disegna i colori della nostra bandiera alti nel cielo ed è STRUMENTO DI PACE.
L’ACROBAZIA nasce come manovra difensiva o di attacco perché il pilota da caccia deve essere innanzitutto acrobatico. E’ una parte della scienza del volo che veniva insegnata già negli anni 30 per sfuggire a un possibile aggressore. Fare Acrobazia insieme vuoi dire proteggersi a vicenda ed è l’elogio del lavoro di squadra Il nostro Club Umbro Automotoveicoli d’Epoca di Terni da me rappresentato con i Soci qui presenti, esprimiamo A TUTTI I COMPONENTI DELLA PATTUGLIA DI OGNI ORDINE E GRADO, IL NOSTRO PIÙ’ ALTO SENSO DI STIMA E DI ORGOGLIO.
Grazie.