Descrizione

Frantoi aperti 2016

MAX 30 EQUIPAGGI

Prenotarsi entro il 15 Ottobre per carenza di posti al ristorante

QUOTA DI PARTECIPZIONE

  • 35,00 Conducente
  • 30,00 Passeggero

LA QUOTA COMPRENDE:

  1. Gadgets ad ogni equipaggio
  2. La Colazione
  3. Le Degustazione Olio bruschette
  4. Ingresso alle Terme
  5. Aperitivo
  6. Pranzo

PROGRAMMA:

30 Ottobre

Ore 8:30 Ritrovo sul Piazzale delle Fonti del Clitunno (Colazione)

Ore 9:30 Partenza e visita dell’Azienda Agricola  TREVI – Uscire dal Piazzale le Fonti del Clitunno girare a sinistra sulla S.S. Flaminia. In prossimità di TORRE MATIGGE girare a destra proseguire ed arrivo Oleificio “IL FRANTOIO Degustazione Olio Novello

Ore 10:30 partenza per TRIPONZO visita alla Antiche Terme

 

 

PERCORSO:

Uscire dal parcheggio del Frantoio – girare a destra alla rotatoria prendere la Seconda uscita, proseguire diritto, alla 2° rotatoria, prendere la Terza uscita direzione SPOLETO (superstrada) proseguire ed uscire CASCIA – NORCIA proseguire dritto , superare la galleria girare a destra direzione VISSO Proseguire sempre diritto fino al prossimo incrocio direzione PRECI – VISSO

 

 

DA VIRGILIO AI GIORNI NOSTRI

L’area dello stabilimento Termale, così come appare oggi, è il frutto dell’azione dell’uomo sul territorio, quella stessa azione che è stata capace di modellare sin dall’inizio dei tempi i luoghi naturali rendendoli adatti per godere dei benefici di queste acque.

 

ANTICHITÀ

Probabilmente fin dall’epoca romana (la menzione più famosa è quella di Virgilio “amnis sulfurea Naralbus acqua”, nel VII libro dell’Eneide, versi 516-517), i “Bagni” vengono citati per la prima volta nel 1488, quando, già funzionanti, passarono al municipio di Norcia per 151 fiorini d’oro e quindi a Pasquale Forti e al vescovo di Norcia Bucchi-Accica che le donò al Comune di Cerreto.

Legata sicuramente alla presenza delle acque benefiche deve essere stata la Scuola Chirurgica Preciana che fiorì in Val Castoriana dalla fine del Medioevo, attorno al centro culturale e religioso dell’abbazia benedettina di sant’Eutizio, che divenne un’importante centro chirurgico. La sua caratteristica distintiva fu quella di essere una scuola empirica, ovvero non sviluppatasi nell’ambito di un’università, ma a partire da osservazioni, mediante esperienze tramandatesi di padre in figlio fino a costituire nel tempo vere e proprie dinastie di “chirurghi” che raggiunsero l’apice della propria fama nel Cinquecento. In questa epoca vengono citati in cronache e notizie riferite a famiglie di regnanti, non solo italiane ma anche europee. Furono noti per la particolare conoscenza chirurgica di patologie dell’occhio (la cataratta) e di quelle urologiche oltre per la cura di varie malattie per mezzo delle acque termali sulfuree di Triponzo.

Nel 1862 venne eseguita un’analisi chimica dal prof. S. Purgotti di Perugia, per il quale le acque erano “eroico rimedio” per affezioni intestinali, concrezioni urinarie, artriti e “per tutte le sordide malattie della pelle”.

Al fine di sfruttare la risorsa idrotermale, nel 1887 fu costruito un complesso termale in destra idrografica del fiume Nera (lungo edificio con portico), tra il fondovalle e la base del Colle di Fergino.

IL PRANZO

APERITIVO DI BENVENUTO:  Prosecco di benvenuto servito in terrazza con rustici e pizzette calde

ANTIPASTO: Uovo al pomodoro con tartufo nero

PRIMO: Lasagne al forno con ragù di fassona

SECONDO: Arrosto misto

CONTORNO: Patate Arrosto e insalata mista

DESSERT: Semifreddo al caffè

VINO: Vino rosso e bianco

Espresso e digestivi al bar

Al Termine saluti di commiato ed arrivederci al raduno della CASTAGNA 06/11/2016 organizzato dal Club Borzacchini

  • Per info:
    Liborio Libori 339 3820601
    Giampaolo Lucchi 347 2631063
    Luciano Becce 339 3820601

Scarica il programma completo

Programma Completo